Home / CONFERENZA STAMPA / Conferenza stampa di Massimiliano Allegri pre Juventus – Manchester United
Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri

Conferenza stampa di Massimiliano Allegri pre Juventus – Manchester United

La Juventus, domani, ha la grande occasione di chiudere il discorso qualificazione. Per farlo, però, dovrà ottenere un risultato positivo contro un Manchester voglioso di riscatto dopo la brutta sconfitta di quindici giorni fa. Allegri avvisa così i suoi…

Allegri: “Divertimento deve equivalere a vittoria!”

Massimiliano Allegri non vuole assolutamente cali di concentrazione domani sera. Non possono e non devono esserci perché la partita contro il Manchester rappresenta il primo snodo cruciale della stagione bianconera: vincere vorrebbe dire due cose. Staccare il pass per gli ottavi di finale e aver raggiunto il primo posto in un girone ostico. Ecco perché nella conferenza stampa si è mostrato, come suo solito, disteso, sereno ma anche lucido e sagace:

“Domani potremmo raggiungere il primo obiettivo, o da primi o da qualificati, e poi eventualmente avremo altre due partita per raggiungere il primo posto, e poi dovremo tuffarci in campionato. La cosa che conta però è arrivare a marzo nelle migliori condizioni e soprattutto essere competitivi su tutti i trofei, Supercoppa compresa che il 16 gennaio giocheremo contro il Milan.”

La situazione relativa all’infermeria sembra essere meno grave del previsto. Difatti, l’allenatore della Juventus si è mostrato molto divertito dalle “fantasie giornalistiche” lette in questi giorni che riguardavano proprio la sua Juventus in stato di emergenza per questa sfida:

“Sono arrivato al campo e ho detto “Dove sono morti?”. Ne ho solo due fuori, Bernardeschi, che potrebbe tornare contro il Milan, e Douglas Costa che speriamo di riavere presto. Per quanto riguarda gli altri, Mandzukic e Khedira sono a disposizione.”

Che sia domani la volta buona che Ronaldo si sblocchi in Champions? Allegri, spesso nelle versioni di “indovino”, risponde così:

“Mi aspetto da Ronaldo che faccia gol! La prima non l’ha giocata, la seconda neppure, con il Manchester ha fatto assist. Ne ha giocato una, non è che ne ha giocate tante.” 

Altri articoli interessanti qui sotto:

su Antonio Rinaldi

Ci sono pochi punti fermi nella mia vita. Uno di questi è la Juventus.

GUARDA ANCHE

FABIO PARATICI PENSA AL FUTURO!

Facebook Twitter WhatsApp Telegram Fabio Paratici non si ferma più e pensa alla Juventus del …