Home / CALCIOMERCATO / JUVENTUS / Allegri: “Se vogliamo continuare a vincere…”
Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri

Allegri: “Se vogliamo continuare a vincere…”

Nella giornata di ieri, Massimiliano Allegri di ritorno dalla tournée americana ha abbracciato tutto il resto del gruppo. Questa la ricetta per continuare a vincere…

Allegri: “Se vogliamo continuare a vincere…”

Sette scudetti consecutivi, quattro Coppe Italia, due finali di Champions League. E’ questo il bottino della Juventus che sta battendo ogni record in Italia dal 2011 e che sta stupendo l’Europa intera dal 2015. Come si fanno a trovare le motivazioni per continuare su questa strada, nonostante i risultati raggiunti siano innumerevoli?

Al tifoso e al giornalista medio verrebbe da fare questa domanda al condottiero di questa squadra straordinaria. Meglio non farlo perché ricordiamo cosa era successo a Sconcerti che domandò ad Allegri dopo la vittoria in coppa Italia contro il Milan: “Stai notando qualche scricchiolio dopo aver vinto così tanto?” La risposta del tecnico livornese fu netta e seccata: “Ma quale scricchiolio? Non abbiamo raggiunto ancora l’apice! Al massimo non ci si arriva mai. La Champions ad esempio non è stata ancora vinta. Pensiamo sempre a migliorarci!”

E’ questa la ricetta dettata al gruppo quasi al completo (all’appello manca solo il campione del mondo Matuidi, ndr) nella giornata di ieri: “Quest’anno dobbiamo essere ancora più bravi, serve la solita fame, la solita concentrazione.” E non può essere altrimenti perché questa stagione potrebbe essere molto pericolosa. Nell’ambiente si respira aria di possibile “Triplete” e si sente in giro un ottimismo fin troppo contagioso per il solo arrivo di CR7: “E ma quest’anno con lui la vinciamo di sicuro!” Calma! La stagione deve ancora iniziare ed è fatta di tappe importantissime da superare con la solita umiltà.

Non facciamo come i napoletani che in estate festeggiano già la vittoria dello scudetto. Noi juventini sappiamo cosa si deve fare per vincere e come si vince. Con cattiveria, con sacrifici, con il duro lavoro. Se si parte troppo euforici, si rischia di rimanere fortemente delusi alla fine. E questo non possiamo permettercelo! Agli altri lasciamo i trofei sotto l’ombrellone, noi alziamoli a maggio come abbiamo sempre fatto!

Altri articoli interessanti qui sotto:

su Antonio Rinaldi

Ci sono pochi punti fermi nella mia vita. Uno di questi è la Juventus.

GUARDA ANCHE

Milinkovic-Savic

Milinkovic-Juventus: pista impraticabile?

Facebook Twitter WhatsApp Telegram Si lavora per piazzare un ultimo colpo. Magari a centrocampo. Il …