Home / CALCIOMERCATO / ALTRE SQUADRE / Pastore non si trattiene: “Contro la Juve ho sempre vinto”

Pastore non si trattiene: “Contro la Juve ho sempre vinto”

Il neo acquisto giallorosso Javier Pastore spara subito a zero sulla Juventus ricordando i tempi in cui giocava nel Palermo, quando la Vecchia Signora attraversava il periodo più difficile del post Calciopoli

Pastore subito contro la Juve: “Contro di loro vincevo sempre”

Francamente non se ne sentiva la mancanza, ma agli albori della nuova stagione agonistica iniziano i primi abbagli. Sarà il caldo, sarà il sole, ed ecco che puntuale come le tasse arriva la seconda ‘sparata’ antijuventina dell’estate. La prima veniva ovviamente dal gentleman per antonomasia: il Cavalier Aurelio circondato dai vari giullari di corte che a Dimaro si spellano le mani a ogni sua battuta indirizzata ad infamare Madama. Stavolta è il turno di Javier Pastore, probabilmente resosi conto che la dipartita di Nainggolan necessitava di un novello supereroe dalla lingua svelta. E alla prima domanda di Roma TV non si è fatto sfuggire la ghiotta occasione di punzecchiare la futura rivale in campionato:

La Juventus non mi spaventa, contro di loro ho vinto quattro volte su quattro.

Il trequartista argentino fa riferimento alle due stagioni vissute a Palermo, vale a dire il 2009/10 e 2010/11, coincise con i due settimi posti dei bianconeri. Una squadra – quella Juventus – priva di identità, di stimoli e di cattiveria agonistica, relegata al ruolo di comparsa. Da allora però ne è passata di acqua sotto i ponti: sette scudetti di fila, quattro coppe italia, due finali di Champions e i rosanero retrocessi nella serie cadetta. Pastore spiega così la scelta di tornare in Italia:

Ho scelto la Roma perché è uscita la possibilità di venire qui. Tutti sanno cos’è la Roma, una squadra forte e con un allenatore che vuole cose importanti, erano motivazioni belle che avevo in mente. Ho parlato tanto con Balzaretti, mi parlava della Roma da tanti anni. La scelta è stata facile, speriamo di fare bene.

Sul suo addio al Paris Saint-Germain:

Volevo stimoli diversi. Al PSG sono stato 7 anni con grandi campioni, ma non avevo più gli stimoli di giocarmi il posto con qualcuno. Volevo questa sfida, per quello ho scelto di tornare.

E infine, sull’acquisto di Ronaldo:

Con l’arrivo di Ronaldo cambierà tanto, ci sono grandi squadre come l’Inter che ha preso giocatori che stanno a un grande livello. La Roma ha fatto un campionato molto bello e penso fosse il momento giusto di tornare.

Altri articoli interessanti qui sotto:

su Davide Petiva

GUARDA ANCHE

Juve, sei schiacciante!

Facebook Twitter WhatsApp Telegram Una Juve schiacciante sbaraglia l’Udinese in un’altra partita senza storia. Di …