Home / NEWS / ALTRE SQUADRE / Guai a Casa Milan!
David Han Li and Yonghong Li arrives for a news conference in Milan, Italy, April 14, 2017. REUTERS/Alessandro Garofalo

Guai a Casa Milan!

Come un fulmine a ciel sereno, a Casa Milan, è arrivata questa notizia la notizia direttamente dalla Cina.

GUAI GROSSI PER IL MILAN: “La società di Li in bancarotta!”

E’ arrivata questa mattina direttamente dalla Cina, la notizia che i milanisti temevano e che Li ormai aspettava. Dopo la telenovela dell’estate scorsa sui mancati versamenti e fideussioni, i fondi di garanzia ecc.. il sospetto che ad aver facilitato l’acquisto sia stato lo stesso Silvio Berlusconi con un aiutino a Li, si fa ora sempre più plausibile. Da tempo ormai la società cinese viene monitorata perché non esattamente sana a livello finanziario.

Yonghong Li, 48 anni, di recente divenuto proprietario e presidente del Milan, sembrerebbe sul punto di finire nei guai. Infatti il tribunale del popolo di Shenzhen ha ufficialmente dichiarato la Jie Ande, società sulla quale fino a ieri pendeva una richiesta di liquidazione per bancarotta da parte della Banca di Canton, una società a tutti gli effetti fallita. La sentenza, secondo quanto emerso nelle ultime ore, avrebbe spazzato via ogni ombra della gestione targata mister Li, ritenuto responsabile di tale dissesto.

“La situazione relativa a tutte le mie risorse personali è completamente sana! – aveva dichiarato Li non più di un mese fa

La società era già ampiamente insolvente anche un anno fa, al momento del totale passaggio di proprietà del Milan da Fininvest, avvenuto per 740 milioni. Al tempo però nessun banchiere, consulente o vigilante ritenne opportuno , ulteriori verifiche. In tutto ciò il Milan deve arrivare al 30 di Giugno con il primo bilancio della gestione Li da consegnare, e forse, compariranno molti buchi neri.

Si dice però che Li stia rispettando gli accordi. Il fondo d’investimento americano, Elliot, che presto ai cinesi 300 milioni, sarebbe forse disposto a fare un altro passo, garantendo ai rossoneri la possibilità di adempiere alle eventuali iscrizioni alle coppe. O comunque salvare la prossima stagione. Dal punto di vista del mercato però, una società così ingabbiata dal punto di vista politico-economico, poco ha a che spartirsi con i grandi e prestigiosi club europei. Avrebbe forse in comune la dubbia provenienza di questi fondi.

Altri articoli interessanti qui sotto:

su Lorenzo Di Stefano

Studente di Mass Media e Politica all'Università di Bologna, prestato al mondo del pallone, Romagnolo di sangue, ma Juventino nel cuore! Sono qui per portare le notizie più interessanti e le analisi più roboanti a casa di ogni juventino medio. Il mio calciatore preferito è ovviamente ADP, il gol che sogno la notte ? La doppietta al Bernabeu. - juventinomedio -

GUARDA ANCHE

(VIDEO) – Bonucci carica da Champions

Facebook Twitter WhatsApp Telegram   Leonardo Bonucci ai microfoni di Skysport dopo la vittoria in …