Home / STAGIONE / INTERNATIONAL CHAMPIONS CUP / Verso Juventus-Tottenham: Llorente non dimentica il suo passato…
Llorente su Juve-Tottenham
Llorente su Juve-Tottenham

Verso Juventus-Tottenham: Llorente non dimentica il suo passato…

Lunga intervista a Fernando Llorente, ex della Juventus che ritroverà la squadra bianconera da avversario nel difficile impegno di martedì. Ecco le sue parole…

Verso Juventus-Tottenham: Llorente non dimentica il suo passato…

Non è difficile per un giocatore rinnegare il suo passato. Specialmente, se sai di essere entrato nel cuore della tua vecchia tifoseria. Fernando Llorente presenta così, con nostalgia e con uno sguardo alla sua ex squadra, la partita degli ottavi di finale di Champions League di martedì:

“Sarà una sensazione bellissima” – si legge nelle pagine di Tuttosport – “Ho vissuto momenti indimenticabili, vinto cinque titoli, raggiunta una finale di Champions. Sui social i tifosi mi dimostrano tuttora grande affetto. Mi fanno sentire importante come se fossi stato lì non 2 anni ma 10.”

Tutt’altro trattamento, verrebbe da pensare e da dire, quello che il pubblico bianconero, sicuramente, riserverà, all’attaccante che ha vissuto stagioni bellissime con la maglia bianconera rispetto a quello che i viola hanno “regalato” a Federico Bernardeschi. Non solo con i tifosi, ma anche con gli amici, nonché compagni di squadra all’epoca, non ha deteriorato il suo rapporto:

“Ho parlato di Juventus-Tottenham con Marchisio e Lichtsteiner e pure con Giorgione (Chiellini). Sarà dura, mi aspetto due partite toste. Noi ci crediamo. Botte con Chiellini? Sono pronto e… abituato: mi sono allenato due anni con lui (risata). Giorgio gioca come si allena, è super professionale. Pazzesco. Vorrei averne undici di Chiellini in squadra. La difesa della Juventus è fantastica, per un attaccante segnare contro di loro ha il sapore dell’impresa”.

Il centravanti spagnolo si è soffermato anche sul suo avversario di reparto, Gonzalo Higuain, definendolo un killer del gol. Ma anche un giudizio su Emre Can, probabile innesto della Juventus nella prossima stagione: “E’ un grandissimo giocatore!” La chiosa finale è per il capitano, per il numero uno Gigi Buffon:

“Di Gigi mi resterà sempre il suo carattere bellissimo. E’ il miglior capitano che abbia mai avuto. Ci siamo sentiti per i suoi 40 anni. Come ho detto a lui: è così in forma che può arrivare a 45 in campo”.

Insomma, sarà una partita tutta da gustare per il Re Leone allo Stadium, pronto a consacrargli un’accoglienza ed una serata straordinaria. Il San Paolo e il Franchi prendessero esempio….

 

 

Altri articoli interessanti qui sotto:

su Antonio Rinaldi

Ci sono pochi punti fermi nella mia vita. Uno di questi è la Juventus.

GUARDA ANCHE

Dybala, sarà ancora panchina?

Dybala non ci sta ed Allegri ……….. lo consola!

Facebook Twitter WhatsApp Telegram Grande partita della Juventus a Manchester che porta a casa i  …