Home / STAGIONE / COPPA ITALIA / Doveri regolarmente in campo

Doveri regolarmente in campo

Dopo il pandemonio mediatico a seguito del derby di Coppa Italia, l’arbitro Doveri è stato designato per Udinese-Spal

Ma Doveri non doveva essere fermato?

Come la più classica delle bolle di sapone, il caso dell’arbitro Doveri si chiude con un nulla di fatto.

Per chi si fosse perso le puntate precedenti, facciamo un breve riassunto: la sera del 3 gennaio va in scena il derby della Mole in Coppa Italia, dirige Daniele Doveri da Volterra. La Juventus passa in vantaggio quasi subito e controlla il match senza grossi affanni. Al minuto 67 avviene il ‘fattaccio’: Khedira entra duro su Acquah, riconquista il possesso, palla a Mandzukic, gol.

La partita, mai in discussione, si chiude sul 2-0, ma si aprono polemiche infinite sull’operato del direttore di gara. C’è chi ne chiede la sospensione, chi la ‘retrocessione’ alla serie cadetta, chi addirittura la radiazione per lesa maestà. Con certezza, tuttavia, si esprime solo la Gazzetta dello Sport, che già il 5 gennaio preconizza un lungo stop per il fischietto di Volterra:

Doveri ha fatto un uso sbagliato della tecnologia Var. Al di là del turno di stop (forse due) che scatterà in automatico ci sarà una riflessione sul Var”.

Il giornale rosa è talmente ben informato sulla vicenda che oggi apprendiamo le designazioni dei direttori di gara per la 21esima giornata di Serie A: il signor Doveri è regolarmente al suo posto e arbitrerà – si spera senza intoppi – Udinese-Spal.

La Gazzetta non è nuova a questo tipo di scivoloni. Ci ricordiamo tutti quanto il quotidiano milanese abbia contribuito a montare ‘il sentire popolare’ nel luglio 2006 o di come abbia minimizzato le responsabilità dell’Inter anche davanti all’evidenza.

Eppure non ci risulta che la Rosea abbia manifestato disappunto nei confronti dell’arbitro Doveri quando invece di dare un rigore alla Vecchia Signora in Udinese-Juventus estrasse il cartellino rosso nei confronti di Mandzukic. Oppure quando in Crotone-Napoli lo stesso Doveri, al Var, non se la sentì di segnalare al collega Mariani il clamoroso bagher di Mertens in area partenopea.

In questo caso ci piacerebbe sapere se la Gazzetta ha avuto la soffiata sbagliata o se, piuttosto, qualcuno a Milano auspicava la sospensione di Doveri come atto punitivo per aver avvantaggiato la Juventus in Coppa Italia.

Altri articoli interessanti qui sotto:

su Davide Petiva

GUARDA ANCHE

Massimiliano Allegri

Allegri: “Se vogliamo continuare a vincere…”

Facebook Twitter WhatsApp Telegram Nella giornata di ieri, Massimiliano Allegri di ritorno dalla tournée americana …