Home / CURIOSITA' / Olympiacos – Juventus, l’altra faccia della medaglia…
Olympiacos - Juventus, cosa è successo prima della partita
Olympiacos - Juventus, cosa è successo prima della partita

Olympiacos – Juventus, l’altra faccia della medaglia…

Non è stata solo una battaglia nel rettangolo verde. Purtroppo, la partita Olympiacos – Juventus era cominciata già qualche ora prima con i tifosi protagonisti…

Olympiacos – Juventus, l’altra faccia della medaglia…

Quante volte abbiamo sentito dire “lo sport è sinonimo di festa…” oppure frasi del tipo “il calcio non si racchiude soltanto in 90′ ma è anche e soprattutto fuori”? Sono i classici avvertimenti che entrano in un orecchio ed escono dall’altro. Perché, puntualmente, si verificano in moltissime partite – prima, durante, dopo non ha importanza – gli stessi e identici episodi.

L’ennesima e spiacevole situazione è accaduta ieri sera, un’ora e mezzo prima del fischio d’inizio della partita Olympiacos – Juventus. Dalla stazione che le forze dell’ordine avevano indicato come “sicura” è stata immediatamente invasa dai sostenitori della squadra greca, creando così un’atmosfera di terrore tra i supporters bianconeri.

Nessun gruppo ultras era presente tra gli juventini, soltanto club organizzati e famiglie. I minuti vissuti sono stati terribili. Ecco come ha commentato Benedetto dello Juventus Club di Santa Lucia del Mela:

“È stata un’imboscata. Erano armati che facevano paura. Siamo immediatamente scappati più velocemente che potevano e ci siamo infilati in un sottopassaggio che portava allo stadio. Lì purtroppo qualcuno è stato raggiunto dai greci e ha rimediato qualche cinghiata. Tutto questo senza che ci fosse un poliziotto ad aiutarci, siamo stati praticamente consegnati agli ultrà greci”.

 

Assurdo pensare come una squadra di calcio non si possa recare tranquillamente in uno stadio (Napoli). Ingiusto e vergognoso la provocazione, la ricerca dello scontro fisico con famiglie. Non stiamo parlando di tifosi ultras bianconeri, ma di famiglie che avrebbero semplicemente voluto trascorrere una serata diversa in assoluta serenità. Così come è ingiusta e vergognosa la non presa di posizione da parte delle forze dell’ordine greche. E meno male che la Grecia è sempre stata considerata la culla della civiltà…

Altri articoli interessanti qui sotto:

su Antonio Rinaldi

Ci sono pochi punti fermi nella mia vita. Uno di questi è la Juventus.

GUARDA ANCHE

Clamoroso a Nyon, ecco i sorteggi di Champions League

Facebook Twitter WhatsApp Telegram Si sono conclusi da poco, a Nyon, i sorteggi di UEFA …