Home / CALCIOMERCATO / ALTRE SQUADRE / Evra paga caro. Che stangata!
evra
Patrice Evra

Evra paga caro. Che stangata!

Patrice Evra ex terzino bianconero, la scorsa settimana si è reso protagonista di un gesto che ha lasciato tutti a bocca aperta. Ora le conseguenze sono care.

Evra paga caro. Che stangata!

Tutti lo abbiamo visto sempre sorridente e felice, con i suoi video memorabili. Purtroppo l’ex bianconero Patrice Evra, ora in forza al Olympique Marsiglia, si è reso protagonista ma in negativo. Infatti nella gara di Europa League del 2 Novembre scorso ha sconvolto il mondo del calcio. Il francese dopo un battibecco con i tifosi del Marsiglia ha rifilato un calcione a un tifoso.

Un gesto sicuramente che da Patrice non si sarebbe aspettato nessuno. Probabilmente il francese è stato anche provocato o attaccato. Ma il suo gesto è ingiustificabile, ha quasi rovinato una carriera gloriosa. Oggi, però, sono arrivate le conseguenze di quel gesto sciagurato. 8 mesi di squalifica cioè fino a giugno 2018. Questa la decisione della Uefa.

Evra non sarà rimasto soddisfatto ma questa squalifica era inevitabile. Il francese non potrà giocare in nessuna competizione europea fino al 30 giugno 2018. Inoltre l’ex Juve dovrà anche pagare un’ammenda di diecimila euro. Inevitabile anche la presa di posizione del Marsiglia. C’è stata la rescissione del contratto col calciatore, anche se dal club francese Patrice ha ricevuto tanti ringraziamenti. 

Il club francese è stato quasi obbligato a prendere questa decisione. Nonostante Evra era un simbolo dello spogliatoio, ma anche lo stesso calciatore si sarà reso conto del gesto indegno. A 36 anni non una bella notizia per Patrice che ha macchiato la sua splendida carriera con un episodio orrendo. Da vedere ora se il francese lascerà il calcio o si avvierà per un’ avventura in Cina o in America.

Altri articoli interessanti qui sotto:

su Gianluca Di Francesco

GUARDA ANCHE

Clamoroso a Nyon, ecco i sorteggi di Champions League

Facebook Twitter WhatsApp Telegram Si sono conclusi da poco, a Nyon, i sorteggi di UEFA …