Home / CURIOSITA' / Bersagli facili per il cacciatore Marotta
bersagli
Beppe Marotta

Bersagli facili per il cacciatore Marotta

Campionato, possibili futuri scenari di panchina e serenità dell’ambiente. Il dirigente bianconero parla di questo e altro, individuando dei bersagli ben definiti.

Bersagli facili per il cacciatore Marotta

L’AD della Juventus ha parlato oggi della situazione di classifica dei bianconeri. Al primo punto delle sue dichiarazioni una piccola frecciatina a De Laurentiis. Al presidente partenopeo ricorda come ogni tanto sia bello essere alle spalle per poter “sparare come fa un cacciatore con la lepre”. I campani sono in cima alla lista dei bersagli bianconeri e un buon tiratore non può mancare il suo obiettivo.

Al di là delle facili battute, Marotta lascia trapelare solidità nelle proprie certezze e nega qualsiasi facile nervosismo da parte della squadra. Culla la propria sicurezza nella “fase interlocutoria di campionato nella quale ci troviamo”, riferendosi alle sole 7 partite giocate.

Il Napoli è lì, a 2 punti ma solo per via di un “protocollo troppo rigido” sul VAR (secondo dei suoi bersagli). Inoltre l’AD si auspica possa esserci a breve un incontro per la sua discussione. 

C’è spazio anche per la Joya nelle sue parole di appoggio per le differenti situazioni con il selezione argentino Sampaoli in cui versano Dybala e Higuain. 

Tutti gli altri trovano difficoltà, ma sono momenti che possono capitare.

Ultima parte delle dichiarazioni riservata a due allenatori: Inzaghi e Allegri. Per il primo esprime apprezzamento per le sue doti umane, tecniche e di allenatore espresse sin qui alla guida della Lazio.

Ribadisco di essere contento con Allegri, che ha già dimostrato di saperci portare i risultati desiderati.

Un passaggio di consegne per ora solo mediatico, ma che un giorno potrebbe concretizzarsi. Alcuni scenari di mercato infatti vedono il livornese al Bayern Monaco a giugno ed il laziale potrebbe essere l’erede designato.

Altri articoli interessanti qui sotto:

su derobix

Appassionato del calcio e soprattutto della Juventus, nel 2011 decido di creare una pagina facebook sulla Juventus, Gobbo Finchè Campo, oggi siamo ancora qui con un progetto sempre più grande da portare avanti.

GUARDA ANCHE

Medhi Benatia

Benatia: “Come siamo stati? Perfetti!”

Facebook Twitter WhatsApp Telegram La Juventus vince contro lo Young Boys e lo fa offrendo …