Claudio Marchisio autore di una doppietta

Welcome to Miami

La Juventus torna in campo all’Hard Rock Cafè Stadium di Miami per la International Champions Cup battendo il PSG per 3 a 2.

A Miami seconda uscita con vittoria

Squadra quasi titolare in campo dal primo minuto; difesa con Lichtsteiner, Benatia, Chiellini e Sandro, a centrocampo Bentancur esordisce al fianco di Khedira, davanti i fantastici quattro dello scorso anno. Il PSG risponde con una formazione di pari caratteristiche, inserendo Verratti, Cavani, Di Maria e Matuidi.

Tutto un altro ritmo rispetto alla prima uscita stagionale contro il Barcellona; si vedono pressing alto, corsa e intensità di gioco malgrado la serata sia calda e umida. La prima occasione è su una doppia punizione calciata da Dybala: la prima conclusione porta a una grande parata di Areola, la seconda esce a fil di palo.

Al 44′, un ottima triangolazione tra Higuain e la Joya, porta il Pipita al gol del vantaggio con uno scavino sul portiere francese. Non c’è nemmeno il tempo per riprendere il gioco e le squadre rientrano negli spogliatoi. La Juventus ha fatto un’eccellente impressione; Bentancur mostra ottime prospettive nel ruolo anche se mancano ancora alcuni automatismi, Cuadrado e Sandro invece appaiono ancora indietro di condizione.

Dieci sostituzioni all’inizio del secondo tempo con la riproposizione di Mandragora come centrale di difesa. Dopo il palo di Sturaro su assist di De Sciglio, il PSG al 53′ buca la difesa bianconera e raggiunge il pareggio con Guedes. I bianconeri reagiscono e al 62′, su un retropassaggio errato dei francesi, una combinazione KeanMarchisio porta il Principino al gol.

Al 75′, il terzo portiere juventino Pinsoglio, si oppone con uno splendido intervento ad un tiro ravvicinato di Lo Celso ma non può nienete cinque minuti dopo sul colpo di testa di Pastore. All’87’, con un’ottima difesa del pallone, Kean si procura il rigore decisivo trasformato da Marchisio per la personale doppietta.

La Juventus porta a casa una vittoria che fa morale e le indicazioni per Allegri sono importanti per proseguire nel lavoro di preparazione.

 

Altri articoli interessanti qui sotto:

su Roberto Mazzoni

Reggiano, ingegnere, juventino da sempre, cerco di collegare il cervello quando parlo e scrivo

GUARDA ANCHE

Allegri

VIDEO – Le parole di Allegri nella conferenza stampa della vigilia di Juve-Chievo

Nella consueta conferenza stampa della vigilia, Massimiliano Allegri presenta il match di domani alle 18 che vedrà …