Home / NEWS / INTERVISTE / Marchisio: “Juve, difendiamo quello che abbiamo fatto!”
Marchisio
Claudio Marchisio esulta con la maglia bianconera

Marchisio: “Juve, difendiamo quello che abbiamo fatto!”

Dopo un inizio non facile per la squadra di Allegri, Claudio Marchisio rilascia dichiarazioni stimolanti.

Marchisio volta pagina!

Forse tutti si aspettavano una partenza diversa e più gloriosa da parte della squadra campione d’Italia e vice-campione d’Europa, ma così non è stato e a metterci la faccia è, come sempre, Claudio Marchisio. Il veterano della Juventus non sembra preoccuparsi né delle condizioni fisiche né di quelle mentali sue e dei suoi compagni di squadra, cercando di risollevare gli animi all’interno del gruppo.

“In Francia, sia pure su un campo orribile, abbiamo offerto un’ottima prova perché siamo partiti molto bene: abbiamo avuto occasioni per andare noi in vantaggio, poi abbiamo subito un eurogol che doveva essere un cross… Nel secondo tempo abbiamo invece tirato fuori più carattere, abbiamo reagito e difeso bene per 45’ pur essendo in dieci.”

Analisi lucida quella del Principino che, dunque, è certo del fatto “che è stato un test positivo anche se il risultato non è arrivato”. Claudio, però, sa bene che non è sempre necessario esprimere un bel calcio o fare comunque una buona prestazione, perché ciò che solitamente conta, e che soprattutto sabato conterà, è proprio il risultato. Nonostante tutte queste pressioni, Marchisio da buon leader non crea ansia nell’ambiente bianconero:

“Sono convinto che il lavoro fatto fin qui ci porterà benefici per la prossima settimana e per la Supercoppa”.

Già provato in diverse zone del campo da Conte prima e da Allegri poi, il centrocampista bianconero sembra essere il più indicato a ricoprire il ruolo di vice Pirlo, posizione che tra l’altro ha occupato spesso in assenza del Maestro. Il Principino è pronto a giocare ovunque pur di essere utile alla squadra, ma guai a fare paragoni:

“Io ho caratteristiche diverse rispetto ad Andrea, ma paragoni non dobbiamo più farne. Pirlo è un giocatore completamente diverso da me: è un campione grandissimo, sappiamo tutti cosa ha dato non solo alla Juve ma a tutto il calcio italiano”.

Basta, dunque, fare confronti tra la vecchia e la nuova Juve perché ora è iniziato un nuovo percorso, ora bisogna voltare pagina, al passato si deve guardare solo per capire che si devono difendere uno scudetto importante e anche un ottimo percorso in Europa.

Altri articoli interessanti qui sotto:

su derobix

Appassionato del calcio e soprattutto della Juventus, nel 2011 decido di creare una pagina facebook sulla Juventus, Gobbo Finchè Campo, oggi siamo ancora qui con un progetto sempre più grande da portare avanti.

GUARDA ANCHE

Cancelo: sempre pronto quando la Juve chiama!

Facebook Twitter WhatsApp Telegram L’esterno portoghese si è fatto trovare pronto non appena è stato …