Home / CALCIOMERCATO / JUVE – BARCA, la sfida continua oltre la finale…
Finale
Juventus e Barcellona hanno dato vita ad una fantastica finale di Champions League.

JUVE – BARCA, la sfida continua oltre la finale…

Dopo la finale di Champions la sfida tra le due compagini è destinata a continuare: i blaugrana non si accontentano del triplete e insistono con il pressing su un gioiello della Juventus.

Il Barcellona è pronto all’attacco finale per un big bianconero!

Può bastare una banale cena tra vecchi amici a far tremare i tifosi della Juventus. Agli occhi dei sostenitori della Vecchia Signora, infatti, gli incontri tra l’ a.d. bianconero e il direttore sportivo del Barcellona hanno un unico significato: Pogba blaugrana.

Domenica sera a Milano Beppe Marotta e Ariedo Braida hanno cenato (ancora) insieme. Impossibile non domandarsi se il Polpo sia stato argomento delle loro discussioni e, ahimè, difficile credere abbiano parlato di altro. Sembra tutto già programmato: il gioiello francese si trasferirà in Spagna nel 2016.
Un’altra stagione in bianconero, dunque, per l’ idolo della tifoseria juventina, che potrà partire per il Camp Nou solo dopo che il mercato del Barca si sarà sbloccato.

Se finora erano solo chiacchiere, adesso le offerte si fanno concrete. E’ finalmente terminato l’atteso incontro tra Juventus e Barcellona, che l’a.d. della squadra di Torino ha così riassunto:

“E’ vero, abbiamo ricevuto un’offerta da 80 milioni, ma l’abbiamo rifiutata. Pogba non si muove.”

Parole che sembrano portare sicurezza in casa Juventus, ma quando si parla di Paul la minaccia è sempre in agguato: il suo incredibile talento è ormai diventato troppo evidente per essere nascosto o per lasciare indifferenti.

Ma la telenovela non finisce qui. In casa blaugrana è tempo di elezioni e i contendenti al titolo sarebbero disposti a tutto pur di raggiungere il vertice del club. A spaventare i bianconeri sono le dichiarazioni del candidato Laporta:

“Se sarò presidente, porterò Pogba al Barcellona.”

Parole che rendono il periodo elettorale infuocato, così come il mercato juventino.Dall’altro lato Bartomeu (grande ammiratore del centrocampista della Juventus) non si sbilancia così tanto:

“Non voglio commentare. Preferiamo lavorare in silenzio e con discrezione”.

Che Pogba fosse un giocatore di grande talento, osservato e apprezzato da tutto il mondo lo si sapeva già, così come note sono le abitudini del suo procuratore Mino Raiola. Ma adesso si fa sul serio! In gioco non c’è più solo un interesse di rafforzamento della squadra, bensì motivi elettorali: il Polpo bianconero può essere per i candidati al vertice del club spagnolo uno strumento di lotta politica, un mezzo per assicurarsi la presidenza.

La dirigenza juventina però non ha dubbi: 

“Pogba è un nostro patrimonio, non abbiamo nessuna intenzione di venderlo e non è stato raggiunto nessun accordo con il Barcellona”

La scelta potrebbe toccare al giocatore stesso che finora non si è mai sbilanciato sul mercato, ma che ha sempre lasciato intendere di trovarsi bene a Torino e di voler restare. La situazione, apparentemente già decisa, è destinata ad evolvere continuamente, ma i vertici della Juventus sembrano avere le idee ben chiare: Pogba è incedibile!

Altri articoli interessanti qui sotto:

su derobix

Appassionato del calcio e soprattutto della Juventus, nel 2011 decido di creare una pagina facebook sulla Juventus, Gobbo Finchè Campo, oggi siamo ancora qui con un progetto sempre più grande da portare avanti.

GUARDA ANCHE

Rimonta Juve: da 0-1 a 3-1!

Facebook Twitter WhatsApp Telegram La Juventus rimonta un Napoli discreto ma rinunciatario e si porta …