Home / CALCIOMERCATO / Un top player dice ‘no’ alla Juve: ora Marotta deve mirare altrove
top player
Marotta ed Allegri.

Un top player dice ‘no’ alla Juve: ora Marotta deve mirare altrove

Edinson Cavani rimarrà al PSG: l’attaccante uruguaiano ha deciso di non muoversi da Parigi ‘inguaiando’ i bianconeri che ora, dopo l’addio di Tevez, devono cercare un top player capace di sostituirlo.

Il top player uruguaiano dice no alla Juve!

Non sarà Cavani il top player dell’attacco bianconero: l’uruguaiano ha confermato la volontà di voler rimanere a Parigi e ha così frenato ogni possibile movimento della Juventus che voleva sostituire Tevez proprio con l’ex Napoli. Il club parigino ha forzato sulla possibilità per il Matador di tornare a giocare punta centrale, ruolo che con la presenza di Ibrahimovic, non ha potuto ricoprire quasi mai: ora invece, con la probabile partenza dello svedese, quel posto si libererebbe e il degno sostituto è già praticamente in casa. Cavani ha poi dichiarato in conferenza questo messaggio:

“Darò tutto per il Psg. Sto bene a Parigi e voglio restare. Quando ho parlato del mio malessere non mi riferivo all’ambiente o alla società ma solamente al mio ruolo in campo. Volevo giocare al centro dell’attacco e credo sia normale per un attaccante come me. Questa stagione si è chiusa bene ma vogliamo ripartire con la stessa convinzione. Ripeto, sarò tutto per questa squadra e spero di fare sempre meglio”.

Ora la Juventus deve ripartire dagli ultimi contatti avviati per sostituire Tevez e donare ad Allegri un degno sostituto dell’Apache: con la cessione di Llorente i bianconeri potrebbero arrivare a Mandzukic in quanto pare che nella serata di ieri le parti siano arrivate ad un punto di incontro, ma non dovrebbe essere il croato l’unico grande arrivo lì davanti. L’allenatore toscano ha chiesto un fantasista, facendo il nome di Oscar, ma la dirigenza continua a monitorare la situazione di Van Persie ora che anche il sogno Falcao è sfumato (il colombiano si trasferirà al Chelsea). E poi, gli arrivi di Zaza e Berardi potrebbero dare minutaggio importante ad un attacco giovane e pronto ad esplodere. Si attendono solo ulteriori aggiornamenti.

Altri articoli interessanti qui sotto:

su Luca Bernardini

Luca Bernardini, sono nato a Torino, il 15/01/1998. Nato con il DNA bianconero dentro, da piccolo mi innamorai di questa squadra grazie al Pinturicchio e ai suoi fantastici gol. La mia grande passione per questi colori sta crescendo in questi anni dove, quando riesco, sostengo la squadra direttamente dal vivo, attraverso lo stadio. Scrivere per la Juventus è uno dei miei hobby più interessanti.

GUARDA ANCHE

giornalista di mediaset

Pazza Juve: 3-2 all’Inter!

Facebook Twitter WhatsApp Telegram A San Siro è andata in scena una partita pazza e …