Home / CALCIOMERCATO / ALTRE SQUADRE / Non fidatevi di nessuno, le parole se le porta via il vento
parole
Non fidatevi delle belle parole.

Non fidatevi di nessuno, le parole se le porta via il vento

I soldi possono comprare tutto, anche il romanticismo. Solo sei anni fa criticava il calcio che era basato sui soldi ma adesso erano solo parole.

Non fidatevi di nessuno e delle belle parole

Carlos Tevez il 27 novembre 2010 disse:

“Se me lo chiedeste, vi risponderei che mi piacerebbe tornare a vivere la mia vecchia vita nel quartiere di Fuerte Apache. Non voglio più giocare. Sono stanco del calcio, ma anche delle persone che lavorano nel calcio. Il calcio è diventato solo una questione di soldi, e non voglio averci più nulla a che fare”.

Certe parole rimangono impresse nel cuore di un tifoso. O di un innamorato, se preferite. Perché, quando Carlitos Tevez aveva lasciato la Juventus per tornare a casa, per tornare alla Bombonera, era stato chiaro a tutti che era stata una scelta d’amore.

A Torino, con i suoi gol e il suo spirito guerriero, aveva subito conquistato l’affetto dei tifosi bianconeri. Che però, forse, proprio per la durata così breve e un sentimento alto e nobile come l’amore lo riservava per la sua squadra, la sua gente. Quella di Buenos Aires, quella del Boca Juniors.

Sembrava una storia a lieto fine, sembrava una favola impossibile nel mondo del calcio: il grande campione che torna a casa, solo per assecondare le ragioni del suo cuore, solo per fare felice, ancora una volta, la sua gente, quella cresciuta nel barrio come lui, quella abituata a soffrire. Il denaro, in questa storia, era solo uno scomodo e ingombrante fantasma.

Ma nella vita le cose cambiano, figuratevi nel calcio. Oggi, la situazione è cambiata davvero. Carlitos ha fatto la scelta che nessuno credeva possibile. Ha deciso di accettare la corte dei cinesi. Di una squadra di cui lui, probabilmente, non conosce nemmeno il nome. Non per amore. Non per gloria. Non per orgoglio. Non per sentimento. Non per dimostrare a tutti chi è Carlos Tevez. Per soldi.

Per 38 milioni di euro l’anno.
Per 3,1 milioni di euro al mese.
Per 791.667 euro a settimana.
Per 113.905 euro al giorno.
Per 78,54 euro al minuto.
Per 1,31 euro al secondo.

su Salvatore Marletta

Nato nel 1989 a Caltagirone ( CT ). Abito in Sicilia, super tifoso della Juve e guai a chi la tocca perché la difenderò sempre. Il bianco che abbraccia il nero

GUARDA ANCHE

VACANZE ROMANE PER MAROTTA

Marotta scatenato nel tour romano, doppio colpo dopo il silenzio degli ultimi giorni. Marotta rompe …